Offriamo ospitalità gratuita ai pellegrini, muniti di credenziale, che giungono a piedi o in bicicletta nel nostro Spedale nel centro di Roma.

Lo facciamo grazie all’aiuto generoso di volontari, che scoprono così la gioia di ospitare i pellegrini, a volte dopo averla intuita durante un pellegrinaggio, quando qualcuno li ha ospitati facendoli sentire come a casa. Accogliere i pellegrini permette di mantenere viva l’esperienza del pellegrinaggio anche dopo il ritorno.

Molti pellegrini che si sono fermati nei nostri ospitali ci descrivono come “quelli che lavano i piedi nel loro Ospitale”. La lavanda dei piedi è un gesto che viene spiegato in modi a volte diversi, ma che per noi attinge senso e profondità nel Vangelo.

Al tempo di Gesù la lavanda dei piedi segnava il ritorno a casa o l’accoglienza in una casa amica; lavarsi i piedi significava essere arrivati, poter rimanere, riposarsi e rimettersi in forze con il pasto comune. In Lui, morto e risorto, noi siamo arrivati, possiamo rimanere, riposare, rimetterci in forze. Non si tratta solo di essere servizievoli, umilmente generosi – questo anche un pagano lo può fare – ma di partecipare l’accoglienza nella Casa del Padre che Gesù dona in virtù della sua morte e risurrezione.

L’ospitalità che offriamo ai pellegrini è segno di quell’altro ritorno e di quell’altra accoglienza: quella nella Casa del Padre, offerta a tutti coloro che sono in cammino come noi alla ricerca di una dimora, di un posto dove rimanere e sentirsi attesi e accolti.

L’Ospitale, aperto tutto l’anno, ha bisogno dell’aiuto di chi, riconoscendosi nei valori cristiani sopra descritti, abbia voglia di aiutarci con l’accoglienza dei pellegrini.

Manda una mail, a segreteria@pellegriniaroma.it, e sarai contattato per poter pianificare il tuo servizio di volontariato.